2015

novembre

WORKSHOP | L'artista oggi: una nuova professionalità

Obiettivo del seminario: consigli pratici per artisti esordienti e non

 

Domenica 29 novembre 2015

dalle ore 10.00 alle 19.00

 

Condotto da:

 

Nicola Maggi , giornalista e storico dell’arte specializzato in mercato dell’arte, economia della cultura e collezionismo, fondatore del blog Collezione da Tiffany.

 

Luca Rendina, collezionista, curatore di mostre ed esperto della comunicazione e marketing dell’agenzia Gandini e Rendina.

 

Le iscrizioni si chiuderanno venerdì 27 novembre al raggiungimento di un minimo di 10 partecipanti.

 

Per info e iscrizioni inviare una mail a: exfabbricadellebambole@exfabbricadellebambole.com

completa di telefono (o cellulare) per avere la conferma dell’iscrizione al workshop.

 

Costo iscrizione 150 € a persona.

 

Per informazioni: 

tel/fax: 02.36.522.487

cell: 377.19.02.076

Il sistema e il mercato dell’arte hanno subito notevoli cambiamenti. Si sono aggiunte nuove regolamentazioni riconosciute a livello nazionale ed europeo e l’avvento di Internet ha aggiunto una forte competizione soprattutto fra gli artisti giovani ed gli esordienti.

 

Oggi è sempre più necessario che l’artista conosca bene il sistema e inizi la propria carriera professionale nel modo più serie o competente.

 

Il workshop di Nicola Maggi e Luca Rendina trasmetterà tutte le informazioni su come muoversi e promuoversi nel mercato dell’arte al fine, per l’artista, di sapersi districare fra mille proposte allettanti e operatori corretti. Crearsi un buon curriculum consente di risparmiare tempo, energie, denaro e soprattutto frustrazioni.

 

I temi affrontati saranno:

  • il mondo dell’arte come sistema
  • com’è cambiato il mercato
  • l’arte in galleria
  • il marketing applicato all’arte: conoscere per agire
  • attivazione marketing mix: la distribuzione
  • attivazione marketing: la comunicazione
  • attivazione marketing mix: la vendita
  • presentarsi al mercato: gli strumenti / lettera di presentazione, curriculum portfolio
  • arte, diritto e fisco
  • il diritto d’autore
  • il diritto di seguito
  • la normativa fiscale
  • i contratti degli artisti
  • i contratti per la creazione dell’opera


MATTIA DI ROSA               Disegni dipinti

VERNISSAGE

Martedì 10 novembre 2015 | ore 18.30

 

presso Officina Coviello

via Tadino, 20 | Milano

 

Visitabile fino a venerdì 27 novembre 2015

Orari: 15.00 - 19.00 su appuntamento (0289408965)

Piccoli paesaggi spaziali, descrizioni abbozzate, macchinari di alchimia. Nel disegno il cervello è collegato alla mano, la guida e la spinge verso quella parte di sé che non conosce ma prova a immaginare. «Com’era?» chiede la mano, «così!» risponde «o forse così?». In questo modo nasce un dialogo, un cammino dentro la pagina che solo il disegno sa scrivere. Prima della pittura e del timbro, prima della forma e della descrizione c’è questo annaspare. Provare e riprovare a sbagliare, a interpretare quello che il cervello dice alla mano. In questo dire la mano stessa cresce diventa il disegno che ancora non capisce ma vede, diviene la traccia da seguire. La mano si educa e dichiara l’obbedienza dello strumento verso il suo ideatore.

Michelangelo Coviello 



 LUCE RESINANTI                Baci rubati

VERNISSAGE

Sabato 7 novembre 2015 | ore 18.30

 

presso SpazioMantegna

via Pier della francesca, 4/7

(angolo via Mantegna, 5 ) | Milano

 

Visitabile fino a sabato 21 novembre 2015

Orari: lunedì-sabato

15.00 - 19.00 su appuntamento (spaziomantegna@gmail.com)

In che modo porsi di fronte alle opere di Luce Resinanti? Quali emozioni cercare?

Ogni lieve sollecitazione o presenza di segno è leggera come un soffio di vento e assente di rappresentazioni del mondo esterno.

Sono opere prive di riferimenti a fatti compositivi connessi all’astrattismo geometrico e sembrano non offrire alcun riferimento o messaggio. 

In realtà, sono lavori che parlano ad anime sensibili, ben disposte a lasciarsi andare a una musica melodica ma senza concessioni al facile ascolto.

In Luce è presente il senso della sparizione dell’immagine, è la presa di coscienza con cui lo spettatore si trova a confrontarsi con qualcosa che non rientra nelle aspettative che si pone di fronte all’opera d’arte.

I “Baci rubati” della mostra di Luce Resinanti sono frammenti di un bosco minimalista che arrivano alla nostra anima come cartoline dal mondo dei sentimenti profondi: i “Ritratti di famiglia”, la grande “Medusa” imponente ma leggera, le “Lievi ferite guaribili in 2000 giorni”, pagine del suo diario quotidiano, che ci donano un grande senso di spiritualità e che ci invitano a cercare il senso profondo del nostro vivere.

Luca Rendina


ottobre

DANIELE CABRI               Niente da difendere

VERNISSAGE

Martedì 13 ottobre 2015 | ore 18.30

 

presso Officina Coviello

via Tadino, 20 | Milano

 

Visitabile fino a martedì 27 ottobre 2015

Orari 15.00 - 19.00 su appuntamento (0289408965)

“Niente da difendere” di Daniele Cabri nasce come un gesto di grande spontaneità, sapiente successione di rapido automatismo, di voce interiore e parole silenti.

L’evocazione di immagini realiste accende grandi suggestioni, richiama al nostro patrimonio collettivo e poetico, all’interrogativo sull’esistenza e al legame tra vita e assoluto.

La realtà in queste opere pittoriche emerge come dal mare, dando origine a un diario intimo e all’urgenza di raccontare, uno sconvolgimento interiore che porta a compilare questi lavori come fossero un dizionario dei sentimenti vissuti sulla propria pelle.

Daniele Cabri usa il terreno della semplicità, nella parola come nel suggerimento alla lettura secondo sensibilità; nell’uso dei materiali poveri come il cartone, il collage di materiali stanchi, gli smalti industriali per dare voce al suo senso di umanità, al suo inesausto approfondimento sull’esistenza.

La sua pittura è come un fendente che entra nella superficie per scalfire la verità, dando origine a una pittura di gesto, di amore e di speranza.

“Niente da difendere” sono opere che vanno viste tutte insieme e lette come un libro, dove il filo conduttore è la vita e il sentimento che implacabile pone condizioni, ma ci invita a credere nell’uomo e nella sua possibilità di salvarsi. 

Luca Rendina 


settembre

ANGELO VENTUROL | Tra l'opera, il Collegio e la sua eredità

Dal 24 settembre al 25 ottobre 2015

ore 18.00

 

presso Palazzo Garagnani (Sala consiliare del Municipio)

via Marconi, 47 | Valsamoggia (Crespellano) (BO)

 

La mostra sarà successivamente visitabile fino al 25 ottobre 2015, tutti i giorni

(solo sabato e domenica nella Fondazione Collegio Venturoli) ore 15.00-20.00

 

Ingresso libero.

 

Per informazioni:

Referente: Alberto Rodella

339 6511564 - 051 6722134, info@artifigurative.info

Silvia Rubini

vicesindaco@comune.valsamoggia.bo.it

La Fondazione Angelo Venturoli inaugura il 24 settembre 2015 la mostra “Angelo Venturoli tra l'opera, il Collegio e la sua eredità. I borsisti dal 1930 al 1980” proseguo della precedente del 2012 che ha visto esposte le opere degli allievi del Collegio negli anni 1826 – 1929, per esporre leopere pittoriche, scultoree e grafiche degli allievi iscritti al Collegio dal 1930 al 1980.

La mostra propone un percorso articolato in più sedi: oltre agli spazi comunali e alla galleria "Artifigurative", si prevede che anche i locali del Collegio Venturoli stesso saranno parte del percorso espositivo, ampliando così la risonanza e la visibilità della mostra anche nell'area cittadina di Bologna.

 

Il titolo delle collettiva “Angelo Venturoli tra l'opera, il Collegio e la sua eredità. I borsisti dal 1930 al 1980” fa riferimento ad un progetto nato nel 2012 e promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Crespellanoche si propone di fare luce sul rapporto tra lo spazio urbano Bolognese e l'architettura neoclassica importata dall'architetto Angelo Venturoli (Medicina, 1749 - Bologna, 1821) a partire dal 1777 con il progetto per la villa di Crespellano e diverse altre ville in zona, quali Villa Turrini Rossi, Palazzo Stella e Villa Bianconi, e in seconda battuta, ad indagare il "lascito" dell'architetto di Medicina e celebrarne l'eredità affidata anche all'attività didattica svolta dall'omonimo Collegio diventato fondazione ancora oggi in piena attività, sorto per volontà del Venturoli per aiutare negli studi giovani artisti meritevoli.

La mostra sarà documentata da un catalogo critico, a illustrare il percorso espositivo approfondendone le

tematiche.

 

Artisti in mostra:

Renato Pasqui, Leonardo Cremonini, Luciano Damiani, Arrigo Armieri, Gustavo Bonora, Giuseppe Corazza, Alfonso Frasnedi, Vittorio Mascalchi, Giorgio Azzaroni, Mario Martinelli, Francesco Trabisondi, Renato Barilli, Raffaello Vallara, Sonia Foschi, Dante Mazza, Giorgio Burnelli, Giorgio Zucchini, Adriano Avanzolini, Bruno Stefani, Andrea Armieri, Loretta Cavicchi.

 

Sedi nel Comune di Valsamoggia (Crespellano):

- Palazzo Garagnani via Marconi 47 (sala consiliare del Municipio)

- Galleria Artifigurative via Prov. 274 piazza Berozzi 3

Sede nel comune di Bologna: 

- Fondazione Collegio Venturoli via Centotrecento 4 (Bologna)

Salvatore D'Amico 



WORKSHOP | L'artista oggi: una nuova professionalità

Obiettivo del seminario: consigli pratici per artisti esordienti e non

 

Sabato 19 settembre 2015

dalle ore 10.00 alle 19.00

 

Condotto da:

 

Nicola Maggi , giornalista e storico dell’arte specializzato in mercato dell’arte, economia della cultura e collezionismo, fondatore del blog Collezione da Tiffany.

 

Luca Rendina, collezionista, curatore di mostre ed esperto della comunicazione e marketing dell’agenzia Gandini e Rendina.

 

Le iscrizioni si chiuderanno venerdì 17 settembre al raggiungimento di un minimo di 10 partecipanti.

 

Per info e iscrizioni inviare una mail a: exfabbricadellebambole@exfabbricadellebambole.com

completa di telefono (o cellulare) per avere la conferma dell’iscrizione al workshop.

 

Costo iscrizione 150 € a persona.

 

Per informazioni: 

tel/fax: 02.36.522.487

cell: 377.19.02.076

Il sistema e il mercato dell’arte hanno subito notevoli cambiamenti. Si sono aggiunte nuove regolamentazioni riconosciute a livello nazionale ed europeo e l’avvento di Internet ha aggiunto una forte competizione soprattutto fra gli artisti giovani ed gli esordienti.

 

Oggi è sempre più necessario che l’artista conosca bene il sistema e inizi la propria carriera professionale nel modo più serie o competente.

 

Il workshop di Nicola Maggi e Luca Rendina trasmetterà tutte le informazioni su come muoversi e promuoversi nel mercato dell’arte al fine, per l’artista, di sapersi districare fra mille proposte allettanti e operatori corretti. Crearsi un buon curriculum consente di risparmiare tempo, energie, denaro e soprattutto frustrazioni.

 

I temi affrontati saranno:

  • il mondo dell’arte come sistema
  • com’è cambiato il mercato
  • l’arte in galleria
  • il marketing applicato all’arte: conoscere per agire
  • attivazione marketing mix: la distribuzione
  • attivazione marketing: la comunicazione
  • attivazione marketing mix: la vendita
  • presentarsi al mercato: gli strumenti / lettera di presentazione, curriculum portfolio
  • arte, diritto e fisco
  • il diritto d’autore
  • il diritto di seguito
  • la normativa fiscale
  • i contratti degli artisti
  • i contratti per la creazione dell’opera

agosto

DANIELE CABRI | Una vita...tante vite

Opera di 

Daniele Cabri visibile a Guiglia (MO) in via per Marano 676, presso il Borgo della Lama.

 

 

 

Si tratta di un murales lungo 23 metri fatto su muro di cemento esterno alto 2, dipinto con colori acrilici in stile murales Messicano di Diego Riviera.

Il progetto per la sua realizzazione ha richiesto circa 6 mesi di lavoro. L'idea nasce da un illuminato mecenate novantenne, il cav.O.Rotondi, abitante tutt'ora il Borgo della Lama che a questa età ha voluto rendere testimonianza della sua vita e delle sue esperienze lasciando una traccia anche alle generazioni future.

Questo progetto e' l'esempio di una simbiosi creativa fra l'artista e il committente in cui Daniele Cabri nella frequentazione con il cav.Rotondi si e' fatto interprete dei suoi racconti, dei suoi ricordi, della vita vissuta nel secolo scorso trasformandoli in una visione rappresentativa continua.

Un segno, un ribollire di immagini ancestrali che, a detta del cav.Rotondi ''potro' rivisitare nelle mie notti insonni o guardare in quelle mattine in cui ricomincia a brillare il sole''.

I volti inseriti nel murales sono degli attuali abitanti del borgo conosciuti da Cabri durante i mesi di lavorazione e inseriti nei vari episodi che il cavaliere ha raccontato all'artista.

Quest'opera è un'imperdibile esperienza d'arte e di vita, accessibile a tutti coloro che vorranno immergersi anche solo per un attimo in un eterno dialogo tra la vita passata, presente e quella che verra'.

Merita di essere visitata.

Salvatore D'Amico


luglio

IL SALDO CON L'ASTA Occasioni d'arte

Martedì 21 luglio 2015

ore 18.30

 

presso Officina Coviello

via Tadino, 20

Happy hour & reading

 

Ultimo incontro con l'arte della stagione estiva.

Occasione per acquistare opere d'arte e oggetti design trasformati in opere uniche da artisti esordienti (e non) a prezzi interessantissimi.

 

Per tre giorni le opere saranno visibili:

venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 dalle 15.00 alle 20.00

per qualsiasi informazione telefonare allo 0236585579 o 3394806167.

 

Il pubblico potrà fare offerte durante l'asta in sala, durante l'esposizione in galleria, telefonicamente e via mail.

 

Il direttore della vendita e associazione culturale exfabbricadellebambole saranno a disposizione per ogni chiarimento e trattativa.

 

Battitore: FRANZ KRAUSPENHAAR

(cantante, musicista e poeta)

 

La serata d'asta di martedi 21 si concluderà con happy hour e musica


maggio

 RI-SCATTI                        Gianna Bucelli, Daniele Cabri,  Luce Resinanti, Edoardo Vaira

Sabato 16 Maggio 2015

ore 18.30

 

presso Spazio Mantegna

via Piero della Francesca 4/7

(angolo via Mantegna 5) Milano

Il ritratto fin dalle sue origini storiche ha svolto un ruolo sociale essendo rappresentazione artistica, sempre soggetta alle esigenze del periodo storico e alla sensibilità dell'artista esecutore, delle sembianze delle persone aristocratiche e facoltose della società.

Con il susseguirsi dei secoli si riduce invece a icona rappresentante degli aspetti esteriori materialistici.

Oggi è rappresentazione della rappresentazione dell'effimero: il selfie.

Per alcuni un'ossessione, un impulso, che si presenta più e più volte al giorno e in alcuni casi al di fuori del controllo di chi lo sperimenta.

E' sufficiente accedere ai vari social network per rendersi conto della portata di questo fenomeno.

Le motivazioni sono diverse, si usa l'autoscatto per sconfiggere l'anonimato e mostrarsi migliori, diversi da una realtà deludente rincorrendo, magari per un attimo, la fugace l'illusione di una notorietà e visibilità.

La collettiva Ri-Scatti nasce con il proposito di ridimensionare la moda del selfie e proporre attraverso l'Arte, un modo diverso dello scatto e della propria immagine. exfabbricadellebambole ha coinvolto 4 artisti chiedendo loro di interpretare in piena libertà, con la loro tecnica, creatività e poetica, l'immagine dei loro colleghi, ossia come 'Altro da sé'. Un esperimento interessante in cui, ognuno ha dovuto mettersi in gioco e misurarsi con la sensibilità e l'introspezione con una doppia valenza dell'esporsi nell'esporre cosa che in fondo, accade quando si crea una mostra, perché non si tratta solo di mettere in mostra il proprio lavoro. L'Artista espone sempre sé stesso attraverso le proprie opere.

Salvatore D'Amico



FRANCESCO PAGLIA       Attimi di luce

Venerdì 8 maggio 2015

ore 19.30

 

presso Leica Store

via Strada Maggiore 8/B, 40126, Bologna

Lun 14.30 - 19.30 | Mar - Sab 10.00 - 19.30 

 

Dalle 19.30 alle 21.30, l’autore ci presenterà

in un talk il suo primo libro, IMAGO Vol.1

 

Si prega di confermare la partecipazione all'indirizzo:

gilberto.benni@leica-camera.com

Dal 9 Maggio al 1 Luglio, nella cornice del Leica Store di Bologna, l’artista Francesco Paglia espone una selezione di 10 fotografie in bianco e nero, tratte dal progetto IMAGO, Vol. 1.

Temi delle singole riprese in mostra sono gli scorci enfaticamente dal basso di edifici, con la loro accentuata fuga di linee, i particolari architettonici ad esasperata veduta radente di impianti tecnologici, di prospetti e di coperture, i giochi astratti e geometrici di volumi nello spazio, le sinuose strutture nervate disegnate dalla tecnologia e dalle dinamiche e fuggenti linee di forza e di tensione del ferro e del cemento armato, le prospettive centrali di nude, fredde e solitarie scale bruciate dalla luce o immerse nell'ombra.

Questo è ciò che impressiona immediatamente l'osservatore nella visione delle opere di Francesco Paglia ma, poi, il pensiero corre oltre, per disvelarci nuovi e più sottilmente simbolici mondi e universi intellettuali e interiori, di non immediata lettura per il frettoloso o distratto osservatore della strada.

IMAGO, Volume 1 è un'opera che non è né vuole essere un libro di fotografie di architetture o un catalogo di una mostra, ma raccolta a lungo ponderata, manualmente ricomposta in un volumen che è esso stesso l'opera d'arte, riprodotta in una limitatissima serie di solo 83 esemplari, primo libro di un'opera complessa, della quale seguiranno in futuro altri volumina.

E’ il racconto di una giornata in una città immaginaria, costituita da scorci di spazi architettonici reali, ispirati per modalità di esecuzione a tutta quella fotografia denominata Straight d’inizio Novecento, e per concetto prendendo spunto dal romanzo Le città invisibili di Italo Calvino, senza voler rimandare a citazioni o richiami tangibili ai suoi racconti, poiché la volontà non é quella di argomentare fotograficamente le sue parole, ma di scaturire nell'osservatore un suo personale viaggio emotivo attraverso gli spazi e le situazioni che gli appaiono.

Giampaolo Trotta


aprile

ARTISTI E RESISTENZE

LE MOSTRE NEL 2015

 

19 marzo - 31 marzo | La Resistenza è donna / Omaggio a Bianca Orsi | Spazio SEICENTRO - Zona 6

 

1 aprile - 20 aprile | Continuità e Attualità della Resistenza / Opere e artisti tra passato e presente (1a parte) | Camera del Lavoro, Corso di Porta Vittoria 43 (ingresso disabili da Via Savarè)

Bonora Gustavo, Campus Giovanni, Ceretti Mino, Colli Giancarlo, Della Torre Enrico, Forgioli Attilio, Gasparini Giansisto, Leddi Piero, Marpicati Iros, Martinelli Beppe Luigi, Marzulli Lino, Mucchi Gabriele, Pasetto Remo,  Pedrina Franco, Petrus Vitale, Raciti Mario, Reggiani Liberio, Schiavocampo Paolo, Spadari Giangiacomo, Spinoccia Pippo, Tadini Emilio, Timoncini Luigi, Tonelli Antonio, Treccani Ernesto, Vaglieri Tino

 

15 aprile - 30 aprile | Giandante X: artista della libertà / La stampa antifascista d’epoca | Ex Fornace

 

23 aprile - 14 maggio | Continuità e Attualità della Resistenza / Opere e artisti tra passato e presente (2a parte) | Liceo Artistico Boccioni

 

29 aprile - 29 maggio | Omaggio ad Aldo Carpi | Accademia di Brera / Museo della memoria / Memoriale della Shoa

 

7 maggio | Convegno sulla figura di Aldo Carpi | Accademia di Brera

 

15 maggio - 7 giugno | Disegni della Resistenza (inediti della collezione Fondazione De Micheli) | Spazio Alda Merini

 

novembre | Compagni di strada 2 | Cascina Monastero

 

novembre | Disegni della Resistenza (inediti della collezione Fondazione De Micheli) | La Permanente

A cura di Francesca Pensa e Giorgio Seveso

 

In occasione del settantesimo anniversario della Resistenza e della liberazione d’Italia e di Milano dall’occupazione nazifascista, l’ANPI provinciale milanese organizza una serie di mostre di opere d’arte, a celebrazione e testimonianza di questa ricorrenza.

L’iniziativa, la cui rilevanza è data quest’anno dal coincidere con l’Esposizione Universale di Milano, nasce per rilanciare e promuovere quei valori di libertà, di democrazia e di giustizia che fondarono le ragioni della Resistenza e della lotta per liberare l’Italia, valori cui gli artisti furono e sono particolarmente sensibili, valori che ancora oggi vanno riaffermati con forza e passione nel tessuto difficile e contraddittorio del nostro tormentato presente.

Appunto per collegare le radici del passato con l’attualità e la rilevanza straordinarie che tali valori vengono ad assumere oggi, nonché per collegare idealmente alla nostra Resistenza anche l’aspirazione alla libertà, alla giustizia e alla democrazia che sono state e sono proprie delle resistenze registrate dalla storia recente del pianeta, abbiamo voluto dare alla nostra iniziativa, a cominciare dal nome, un senso plurale, per sfuggire alla retorica delle sterili celebrazioni e alla vuotezza della ritualità.

Sarà dunque una mostra plurale e diffusa, un percorso da seguire in città visitando diverse sedi e momenti, che raccoglierà opere e citerà artisti che idealmente o esplicitamente hanno testimoniato quei valori negli anni e negli snodi della storia recente.

Dalle opere di Aldo Carpi, acclamato dagli studenti e dagli insegnanti Direttore di Brera al suo ritorno dal campo di concentramento di Gusen, a quelle di Giandante X, straordinaria figura di artista “militante” fuori da ogni schema, geniale e misconosciuto protagonista di una vicenda culturale ancora tutta da scoprire. 

Dalle due straordinarie raccolte dovute a Mario De Micheli di disegni eseguiti dagli artisti durante gli anni della Resistenza, una delle quali ancora pressoché inedita, alla grande mostra che riunirà opere di artisti di ieri e di oggi, in parte eseguite appositamente, dal titolo “Continuità e attualità della Resistenza / Opere e artisti tra passato e presente”.

Da “La Resistenza è donna”, rassegna dedicata alla lotta antifascista di artiste e donne intellettuali, con un grande e particolare omaggio alla scultrice Bianca Orsi, partigiana medaglia di Bronzo della Resistenza che compirà quest’anno cent’anni, a Andrea B. Del Guercio, con una raccolta di opere dal titolo “Accademia di Brera e giovani artisti”, a una raccolta di opere eseguite dagli studenti dal titolo “Compagni di strada 2”, fino a una raccolta documentaria della Stampa antifascista prima e dopo la Liberazione, con carte, documenti, fotografie, manifesti ecc.


marzo

WORKSHOP | Arte: passione e investimento

Collezionismo tutelato e consapevole

 

Domenica 8 marzo 2015

dalle ore 10:00 alle ore 19:00 

 

Condotto da:

Nicola Maggi, giornalista e storico dell'arte specializzato in mercato dell'arte, economia della cultura e collezionismo, fondatore del blog Collezione da Tiffany.

 

Per info e iscrizioni inviare una mail a:

exfabbricadellebambole@exfabbricadellebambole.com

 

completa di telefono (o cellulare) per avere la conferma dell'iscrizione al workshop.

Iscrizione 250 € a persona.

 

Per informazioni:

Tel/fax: 02.36.522.487

 

Cell: 377.19.02.076

L’avventura del collezionismo può essere un bellissimo viaggio ricco di soddisfazioni ma, come orientarsi in questo mercato? Dove e su chi investire? Questo seminario è rivolto a chi voglia iniziare un percorso di conoscenza districandosi fra mille proposte che possono disorientare. E’ rivolto a chi ha poca pratica e padronanza e ancora meno nozioni idonee sulle tendenze e delle regolamentazioni di un settore affascinante ma anche, a volte, insidioso. Nicola Maggi con poche indicazioni fondamentali, in modo affabile e interattivo, vi trasmette una fondata ed efficace esperienza.

 

Programma:

 

- La nascita del mercato dell’arte contemporanea.

  I principali istituti creatisi dall’avvento delle arti d’avanguardia.

- Gli operatori professionali del sistema dell’arte.

  Artisti –  galleristi – art advisors – curatori – collezionisti.

- Guardare (e scegliere) un'opera d’arte.

  Come si arriva all'acquisto consapevole d'arte.

- Gli strumenti per verificare la validità di un’opera.

  Autentiche - certificati di provenienza - expertises

- Investire in arte: come, quando e perché.

  Come leggere il mercato dell'arte.

- Analisi delle principali  piazze di acquisto delle opere.

  Gallerie -  fiere d’arte - case d’asta -  on line.

- Gli strumenti per monitorare i propri investimenti in arte.

  Editoria e softwares specialistici.

- Siti, blog e forum professionali in supporto del neo collezionista.

  Independent collectors – Artprice – Arsvalue – Artfacts & altri.

- Assicurazione e conservazione delle opere.

- Collezionismo e  normativa fiscale.

  Suggerimenti per aziende e liberi professionisti sulle possibilità benefit per investimenti d’arte.

 



LUCE RESINANTI | Incontri di Luce

Sabato 7 marzo 2015

dalle 17.30 alle 19.15

 

presso Zen Sushi Restaurant

Corso di porta Romana (ang. via Maddalena 1) Milano

Tutti i giorni dalle 12.15-14.30 | 19.30-23.00

Luce Resinanti è figlia d’arte, suo padre con il nome di Bruno Resina fu un artista attivo fra gli anni ‘60 e ‘90 a Milano e le consente la sua prima formazione. Dopo aver indagato tecniche e stili diversi ha messo a frutto una ricerca che, attraverso materiali poveri come stagnole, corde, nastri, carte luccicanti di cioccolatini, coniuga con la sua formazione musicale un’impronta poetico-estetica immediatamente riconoscibile.

 

Luce dice “l’idea di donare nuova vita a imballaggi e materiali destinati alla discarica, apre nuove stimolanti prospettive evidenziando la mia etica che denomino ‘riciclo rivitalizzato’”. Luce, attraverso il suo background artistico e musicale, fa sorgere dalle sue mani opere con un’estetica che sembra estrapolata dalla radice calligrafica cinese e in specifico della cultura del teatro dell’opera cantonese (Cina meridionale) la cui particolarità si realizza attraverso luce e trasparenze che, appartenendo all’artista, si traducono come fossero coreografie contemporanee occidentali. 

Salvatore D'Amico 



RITA NANNI               Professione ladra

VERNISSAGE

Martedì 10 marzo 2015 | ore 18.30

 

presso Officina Coviello

via Tadino, 20 | Milano

 

Visitabile fino a martedì 31 marzo 2015

Orari 15.00 - 19.00 su appuntamento (0289408965)

Chi si nasconde sotto lo pseudonimo di Rita Nanni? Impossibile saperlo. Quello che si può conoscere di lei lo racconta in una mostra dal titolo "Sono una ladra" all'Officina Coviello di Milano dal 10 al 31 marzo.

L'artista infatti, protetta dall'anonimato, confessa i suoi reati: rubare attimi di intimità, appropriarsi dei segreti della vita degli altri.

Con la sua macchina fotografica, durante i viaggi tra Italia, Russia, Germania e Francia coglie, in escursioni notturne, visioni di città addormentate.

Sono paesaggi desolanti ma mai inquietanti, che rivelano, piccoli segni di vita, la finestra accesa di un palazzo, una macchina che passa un incrocio, una figura che si muove nell'ombra. 

Alcune fotografie sono prese dall'alto, da finestre e balconi. Da questi punti di vista rialzati Rita Nanni si intrufola col suo obbiettivo negli appartamenti circostanti. Questi scatti sono frammenti di interni che raccontano attimi di quotidianità: tavoli apparecchiati e lavelli pieni di piatti.

L’artista ha realizzato questa serie fotografica mossa da una curiosità sincera, mai morbosa. In un presente segnato dall'autoreferenzialità e dall'indifferenza Rita Nanni propone una riflessione sul vivere insieme e sulla bellezza nascosta nelle cose e nei fatti apparentemente piccoli e irrilevanti che ci accadono intorno.

Il ricavato della vendita delle fotografie tutte in tiratura 1/1, (proposte a prezzi accessibili nella convinzione che "l'arte è di tutti ma non per tutti") andrà a finanziare il progetto di storicizzazione dell'opera di Gustavo Bonora, promosso da exfabbricadellebambole di Milano.


gennaio

WORKSHOP | L'artista oggi: una nuova professionalità

Obiettivo del seminario: consigli pratici per artisti esordienti e non

 

Domenica 25 gennaio 2015

dalle ore 10.00 alle 19.00

 

Condotto da:

 

Nicola Maggi , giornalista e storico dell’arte specializzato in mercato dell’arte, economia della cultura e collezionismo, fondatore del blog Collezione da Tiffany.

 

Luca Rendina, collezionista, curatore di mostre ed esperto della comunicazione e marketing dell’agenzia Gandini e Rendina.

 

Le iscrizioni si chiuderanno giovedì 22 gennaio al raggiungimento di un minimo di 10 partecipanti.

 

Per info e iscrizioni inviare una mail a: exfabbricadellebambole@exfabbricadellebambole.com

completa di telefono (o cellulare) per avere la conferma dell’iscrizione al workshop.

 

Costo iscrizione 150 € a persona.

 

Per informazioni: 

tel/fax: 02.36.522.487

cell: 377.19.02.076

Il sistema e il mercato dell’arte hanno subito notevoli cambiamenti. Si sono aggiunte nuove regolamentazioni riconosciute a livello nazionale ed europeo e l’avvento di Internet ha aggiunto una forte competizione soprattutto fra gli artisti giovani ed gli esordienti.

 

Oggi è sempre più necessario che l’artista conosca bene il sistema e inizi la propria carriera professionale nel modo più serie o competente.

 

Il workshop di Nicola Maggi e Luca Rendina trasmetterà tutte le informazioni su come muoversi e promuoversi nel mercato dell’arte al fine, per l’artista, di sapersi districare fra mille proposte allettanti e operatori corretti. Crearsi un buon curriculum consente di risparmiare tempo, energie, denaro e soprattutto frustrazioni.

 

I temi affrontati saranno:

  • il mondo dell’arte come sistema
  • com’è cambiato il mercato
  • l’arte in galleria
  • il marketing applicato all’arte: conoscere per agire
  • attivazione marketing mix: la distribuzione
  • attivazione marketing: la comunicazione
  • attivazione marketing mix: la vendita
  • presentarsi al mercato: gli strumenti / lettera di presentazione, curriculum portfolio
  • arte, diritto e fisco
  • il diritto d’autore
  • il diritto di seguito
  • la normativa fiscale
  • i contratti degli artisti
  • i contratti per la creazione dell’opera